La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

I disturbi più frequenti in gravidanza

Miobambino, 4.5.2010
Durante la gestazione si possono avvertire dei disturbi, dei fastidi che sono tipici della gravidanza ed essenzialmente dovuti alle modificazioni cui va incontro l'organismo.

image
/11


I disturbi più comuni e frequenti sono: la nausea talvolta accompagnata da vomito mattutino, il bruciore di stomaco, la necessità di urinare spesso, il gonfiore alle caviglie, il mal di schiena, i crampi, le varici, ecc.; senza preoccupazioni eccessive vanno segnalati al ginecologo.
 
Si è detto che la gravidanza non è uno stato di malattia ma un evento del tutto fisiologico.
In certi casi, tuttavia, il suo equilibrio è instabile ed è importante cogliere sin dall'inizio eventuali situazioni patologiche in modo da trovare subito i rimedi idonei a salvaguardare la salute della madre e del bambino.
 
Si deve prestare attenzione in particolare all'insorgere di inconvenienti più gravi dei disturbi su accennati, che possono compromettere la gravidanza stessa, in presenza dei quali si rende necessario un tempestivo controllo del medico e soprattutto in caso di:
 
* elevato e improvviso aumento della pressione
* presenza massiccia di albumina nelle urine
* comparsa di edemi importanti agli arti inferiori
* eccessivo aumento di peso.
 
Questi sintomi accentuati possono segnalare la presenza di una gestosi, la cui insorgenza va individuata il più rapidamente possibile.

* Se nel corso dell'ultimo trimestre non si avvertono i movimenti del feto per più di 24 ore, la gestante dovrà sottoporsi ad un controllo. In questo periodo, di norma, i movimenti vengono percepiti almeno 8-10 volte nell'arco della giornata.

* La comparsa di contrazioni uterine durature e frequenti, per un periodo di 2-3 ore, può significare minaccia di parto prematuro e quindi occorre consultare subito il proprio ginecologo

* La rottura prematura delle membrane con conseguente fuoriuscita di liquido amniotico oppure perdite ematiche rosso vivo devono suggerire la necessità di un immediato controllo ginecologico o di un ricovero in ambiente idoneo.
 
I formaggi durante la gravidanza
Durante la gravidanza è bene fare attenzione ai formaggi. Il rischio principale è contrarre la listeriosi, un'infezione...
4
Perdite di sangue in gravidanza
La presenza di perdite ematiche durante la gravidanza potrebbe essere il sintomo di un problema serio. In caso di sangui...
4
Il singhiozzo nella pancia della mamma
Può capitare che durante la gravidanza la mamma avverta il bambino singhiozzare nel pancione. Ma a cosa serve il singhio...
3
Fare sesso in gravidanza
Per voi abbiamo raccolto alcune delle domande più comuni sui rapporti sessuali in gravidanza e le abbiamo poste al nostr...
3


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo