cookie-img

Il sito Miobambino.it utillizza i cookie

necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Perché è bene allattare?

clock-img

4.5.2010

pencil-img

Che cosa darai da mangiare al tuo neonato? Il latte materno o il latte artificiale col biberon? Molti fatti influenzeranno la tua decisione, ma devi sapere che il latte materno è la cosa migliore per il neonato e per te

Perché è bene allattare?

L'allattamento costituisce il modo più naturale ed efficace per la madre di capire e soddisfare i bisogni del bambino.

 

La madre e il bambino hanno bisogno di stare insieme quanto più presto e spesso possibile per stabilire un buon rapporto e stimolare adeguatamente la produzione del latte.

 

Durante la prima infanzia il bambino ha un bisogno intenso di stare con sua madre; si tratta di una necessità fondamentale quanto il bisogno di essere nutrito.

 

Il latte materno è in assoluto il miglior alimento per il bambino.

 

Per il bambino sano e nato a termine, il latte materno è l'unico alimento necessario, almeno fino a quando egli non mostri il bisogno di cibo solido, e cioè sin verso la metà del primo anno di vita.

 

La situazione ideale si realizza quando l'allattamento continua finché il bambino non ne manifesta più il bisogno.

 

Una partecipazione consapevole ed attiva della madre durante il parto aiuta ad iniziare bene l'allattamento al seno.

 

L'appoggio e l'aiuto affettuoso del padre favoriscono il legame tra madre e bambino nell'allattamento; l'insostituibile rapporto del padre con il figlio costituisce, infatti, un elemento importante per lo sviluppo del bambino sin dalla prima infanzia.

 

Una buona alimentazione consiste nel seguire una dieta bilanciata e variata, che comprenda cibi quanto più vicini possibile allo stato naturale.

 

Il bambino ha bisogno, sin dalla primissima infanzia, di una guida affettuosa, che tenga nella massima considerazione le sue capacità e la sua sensibilità.