La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

Legge 40 e fecondazione assistita

www.youtube.com, 6.5.2010
L'avvocato parla della legge 40, che e' nota per aver posto limiti alla fecondazione assistita.
Parole chiave:



 

La legge 40 è la legge 19 febbraio 2004, n. 40, "Norme in materia di procreazione medicalmente assistita" è nota per aver posto notevoli limiti alla fecondazione assistita e alla ricerca clinica e sperimentale sugli embrioni.


La legge riguarda le coppie conviventi o sposate eterosessualli che non possono avere figli.

I punti della normativa sono stati esposti a lungi dibattiti.


La legge definisce la procreazione assistita come l'insieme degli artifici medico-chirurgici finalizzati al «favorire la soluzione dei problemi riproduttivi derivanti dalla sterilita' o dall'infertilità umana qualora non vi siano altri metodi efficaci per rimuovere le cause di sterilità o di infertilità».


Rimanere incinta subito
Una breve guida per accelerare l'arrivo della gravidanza: le cose da fare per aumentare le possibilità di rimanere incin...
3
Fecondazione in vitro: i cibi che aiutano
Una dieta che comprenda avocado, olive, semi, noci e olio d’oliva triplica le possibilità di successo della fecondazione...
2
Come mangiare prima della gravidanza
Se state progettando una gravidanza preparatevi cambiando le vostre abitudini alimentari: vitamine, ferro, e iodio sono ...
2
Se speri che sia femmina...
Vorresti che fosse femmina? Ecco la ricetta: poco sale, niente banane e... tanto sesso!
2


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo


Sondaggio

lavoro o non lavoro
greenmama

Riprendereste a lavorare dopo aver partorito?

Assolutamente no, voglio godermi ogni istante (67%)

Assolutamente sì, il suo benessere dipende anche dalla mia soddisfazione lavorativa (22%)

Ho seri dubbi su cosa sia più importante per il bambino (10%)


Voti in tutto: 67

Grazie della risposta. Hai già risposto a tutte le inchieste attuali. Intanto puoi creare una nuova inchiesta anche tu.