La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

Ovulazione e giorni fertili

Miobambino, 4.5.2010
Che cos'è l'ovulazione? Quali sono i giorni fertili e come si riconoscono?

image
/11



L'ovulazione è il fenomeno che porta l'ovocita a fuoriuscire dall'ovaio dopo che il follicolo in cui è contenuto cresce fino ad aprirsi.

Questo processo dura all'incirca 14 giorni e inizia quando alcuni ormoni prodotti dall'ipofisi giungono all'ovaio e inducono il follicolo a crescere.

Una volta uscito dall'ovaio, l'ovocita finisce nel vicino padiglione della tuba, dove può venire fecondato dagli spermatozoi.

Ciò che resta del follicolo aperto e collassato si chiama corpo luteo e produce ormoni.

Se nel frattempo non si è instaurata la gravidanza, un nuovo follicolo comincerà a crescere, dando il via a una nuova ovulazione (si veda, a tal proposito il video sull'ovulazione descritta dal professore C. Manna).

 


Alcune donne avvertono dei piccoli segnali durante l'ovulazione (come indolenzimento al seno o mal di pancia dalla parte dell'ovaio che sta ovulando), ma si tratta di condizioni molto soggettive.

L'unico metodo sicuro al 100% per conoscere il giorno dell'ovulazione e quindi i giorni fertili è il monitoraggi ecografico.

 

 

Tuttavia esistono tre metodi che consentono alla donna di capire, senza ricorrere all'ecografia, se è vicina all'ovulazione e quindi se è fertile.

Questi metodi sono il metodo Billings, la curva della temperatura e i test di ovulazione acquistabili in farmacia.


  • Il metodo Billings si basa sull'osservazione delle modificazioni del muco cervicale, che appare più fluido e filante in prossimità dell'ovulazione, e sull'interpretazione delle diverse sensazioni a livello vulvare che la donna ha imparato a riconoscere (per saperne di più sulle secrezioni vaginali si veda l'articolo sull'osservazione del muco cervicale.

 

  • I test di ovulazione acquistabili in farmacia sono degli stick in grado di stabilire il momento dell'ovulazione 24-48 ore prima che questa si verifichi, in base alla concentrazione di ormoni presenti nell'urina (per maggiori informazioni si veda l'articolo sugli stick per l'ovulazione).

 

  • La curva della temperatura permette invece di individuare l'ovulazione solo quando è già terminata. Per tre mesi si deve misurare la propria temperatura tutti i giorni, al mattino prima di alzarsi, a partire dal primo giorno delle mestruazioni. Il passaggio da una temperatura bassa a una temperatura più elevata (dai 3 ai 5 decimi di grado) indica che l'ovulazione è avvenuta. In caso di cicli regolari i giorni fertili corrispondono ai 4-5 giorni precedenti.


Conoscere la data di ovulazione è importante per aumentare le possibilità di restare incinta o, al contrario, per prevenire gravidanze indesiderate (in questo caso è bene ricorrere sempre a metodi anticoncezionali più affidabili).

Per calcolare la data dell’ovulazione bisogna sapere che, anche se il ciclo femminile può essere più o meno lungo, la fase luteale dura sempre 14 o 15 giorni.

Per calcolare la data della tua ovulazione, quindi, si devono sottrarre questi 14 giorni alla durata totale del ciclo medio. Per esempio, se un ciclo dura 24 giorni, l’ovulazione avverrà il decimo giorno, mentre in un ciclo di 35 giorni, l'ovulazione avviene intorno al 21° giorno.


Per avere più probabilità di fecondazione è bene comprendere anche i giorni precedenti e successivi al giorno fertile ipotizzato: l’ovulo ha una durata di vita di 24 ore, gli spermatozoi vivono fino a 4 giorni: complessivamente si tratta di un periodo di 6 giorni fertili.


In caso di cicli regolari è possibile individuare la data dell'ovulazione e i giorni fertili col calendario dell'ovulazione, in grado di calcolare quali sono le date dei prossimi 6 mesi, nelle quali la probabilità di essere fertile è maggiore e anche quale sarebbe la presunta data del parto nel caso in cui il concepimento avvenisse durante uno dei giorni fertili.

 


Fertilità ed età femminile
La probabilità di concepimento varia in relazione all’età della donna. Fino ai 35 anni, essa è massima, ma dopo i 35 ann...
4
Sterilità di coppia: quando il problema è ...
Quando possiamo dire che una coppia è "sterile"? Se il problema è maschile, da cosa può dipendere e come si può in...
3
Sintomi di gravidanza
Incinta o no? Alcune donne sentono da subito di aver concepito un figlio, altre hanno bisogno di numerosi test di gravid...
3
La temperatura corporea basale
Esistono 3 indizi naturali di fertilità autovalutabili dalla donna, che sono la temperatura corporea casale (TB), il mu...
3


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo


Sondaggio

quale nome vi piace di piu'?
gioale

Quale nome vi piace di piu'?

Virginia (12%)

Beatrice (30%)

Ginevra (28%)

Mariasole (8%)

Nicla (4%)

Zoe (18%)


Voti in tutto: 552

Grazie della risposta. Hai già risposto a tutte le inchieste attuali. Intanto puoi creare una nuova inchiesta anche tu.