La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

Prolattina

4.5.2010
La Prolattina è un ormone prodotto dall'ipofisi La prolattina serve a promuovere l'allattamento in tutte le donne gravide che hanno partorito da poco. In pratica la funzione principale della prolattina e quella di stimolare la produzione di latte.

image
/11


Prolattina ormone misterioso e capriccioso
 
La Prolattina è un ormone misterioso e capriccioso : Misterioso perché visto che serve a promuovere l'allattamento, nelle puerpere, come mai la troviamo nel sangue anche nelle donne che non sono in gravidanza e che non hanno partorito da poco, e sopratutto cosa ci fa la prolattina nei maschi? La prolattina è anche un ormone capriccioso, poiché aumenta e diminuisce la sua concentrazione, nel sangue, in poco tempo, ritmo circadiano con pulsatilità molto variabile, anche in base a stimoli esterni, al fatto che gli occhi siano chiusi o aperti, siamo stanchi o abbiamo riposato ecc. a tal punto che possono esserci differenze notevoli tra un prelievo e l'altro, anche se effettuati in poco tempo e nella stessa giornata.
 
Prolattina alta: Difficile la Diagnosi
 
La diagnosi delle iperporlattinemie è difficile. Ricordiamo che la prolattina è un ormone capriccioso per cui   non sempre il momento del prelievo corrisponde alla effettiva prolattinemia. Infatti nella pratica clinica notiamo che spesso, a fronte di rilievi clinici inequivocabili di iperprolattinemia, quali seno gonfio e dolente, cefalea recidivante, secrezione di latte dai capezzoli, il risultato del dosaggio serico della prolattina risulta nella norma. Ciò porta inevitabilmente ad una sottostima della patologia.
 
Prolattina alta: Come fare una corretta diagnosi
 
Generalmente si parla di Iperprolattinemia, solo se la sua concentrazione va oltre determinati valori "cosiddetti normali" ( 0 e 20 ng/ml) senza tener conto della presenza o meno dei segni clinici di iperprolattinemia. Nella corretta valutazione di una iperprolattinemia questo tipo di valutazione non va più bene. Innanzitutto occorre tener conto della estrema variabilità di concentrazione nel tempo della prolattina nel sangue (ritmo circadiano): a volte nel giro di poche ore, la sua concentrazione ematica può raddoppiare.
 
In tale ottica, va benissimo fare anche più prelievi nel corso della giornata, però è a nostro giudizio, sbagliato unire i prelievi eseguendo un unico dosaggio. In caso di prelievi multipli, deve essere eseguito un dosaggio per ogni prelievo, perché lo specialista deve essere messo in grado di poter valutare anche l'andamento del ritmo circadiano.
 
Tuttavia ciò non basta perché è stato recentemente dimostrato che esiste anche la possibilità di iperprolattinemia presente solo nell'asse ipotalamo ipofisario, con livelli ematici periferici normali.
 
Quindi, per una corretta valutazione della iperprlottaninemia, non basta il semplice confronto matematico, con i valori indicati quali normali dal laboratorio, invece è necessario effettuare una integrazione della diagnostica di laboratorio con la clinica, tenendo conto anche di segni quali, Cefalea, Mastodinia (dolore al seno), irregolarità mestruali in senso di allungamento dei cicli fino all'amenorrea, secrezione mammaria dai capezzoli.
 
In particolare a proposito di quest'ultimo rilievo, (quello della secrezione lattea) ricordiamo non dovrebbe essere mai trascurata, in occasione di visita ginecologica: la strizzatura dei capezzoli.
 
Prolattina e Fertilità
 
La Prolattina a dosi seriche di una sola deviazione standard in più, cioè solo leggermente aumentata, risulta essere in grado, di inibire l'ovulazione o per lo meno di ritardarla, al punto di renderla inefficace ai fini della fertilità.
 
La Prolattina alta è anche in grado di interferire con l'annidamento embrionale.
 
Il principale meccanismo di azione, che ostacola la fertilità della iperprolattinemia è quello inibitorio nei confronti del picco dell'LH che ricordiamo essere l'induttore dell'ovulazione. La mancanza o la ritardata ovulazione influisce anche sulla carenza di produzione di progesterone che può provocare difficoltà nell'annidamento ed abortività precoce. Ricordiamo questa cosa: La Prolattina alta può essere causa di aborto spontaneo in questo caso sarà precoce (5- 7 sett.).
 
I Fattori che possono aumentare la secrezione di prolattina sono molteplici:
 
- Tumori quali adenomi e microadenomi ipofisari prolattinosecernenti (prolattinomi)
 
- Interazione con altri ormoni: estrogeni, ipotiroidismo.
 
- Morbo di Parkinson a partire dagli stadi iniziali,
 
- Farmaci: estroprogestinici antidepressivi triciclici, metoclopramide reserpina, metildopa, anti acidi anti H2.
 
- Uso di stupefacenti: sono stati osservati livelli di prolattina elevati in entrambi i sessi, in cocainomani, nel periodo iniziale di astinenza, probabilmente a causa della riduzione della dopamina, inibitore della secrezione prolattinica.
 
- Ritmo sonno veglia: la riduzione del sonno, favorisce l'aumento della prolattina. Il meccanismo è legato alla stimolazione luminosa della retina che avviene durante la veglia, che riducendo la produzione di melatonina favorisce l'aumento della secrezione di prolattina.
 
- Sistema Immunitario: Esiste una complessa ed ancora in parte sconosciuta interazione tra prolattina e sistema immunitario; le infezioni virali e batteriche e gli stati infiammatori, le malattie reumatiche, i tumori maligni nello stato iniziale, aumentano la produzione di Prolattina mentre la Prolattina tende a frenare il sistema immunitario. il sistema immunitario è anche sensibile ad altri ormoni che aumentano durante lo stress psicologico: il GH, il TSH, la prolattina mentre gli oppioidi endogeni e la melatonina risultano ridotti nello stress.
 
- Altri fattori Ricordiamo infine altri fattori che possono influenzare la produzione di prolattina quali: forti emozioni, i traumi, gli eventi stressanti, le malattie prolungate (infettive, reumatiche, neoplastiche, etc.).
 
- Ricordiamo infine che la regolazione della secrezione della prolattina da parte dell'adenoipofisi, ha nel sistema dopaminergico il più importante sistema centrale di controllo che ne inibisce la secrezione a livello ipofisario, dove, sulle membrane delle cellule secernenti la prolattina, cellule lattotrope, sono presenti recettori specifici per la dopamina. Sulle cellule lattotrope agiscono anche altre sostanze che arrivano dalla periferia.
 
La prolattina è un ormone della contro-regolazione di estrema importanza biologica.
 
Prolattina alta: Effetti sull'organismo femminile
 
- Secrezione di latte dalle mammelle
 
- Allungamento della distanza tra un ciclo e l'altro fino all'amenorrea
 
- Riduzione di volume dell'utero, aumento di volume delle mammelle
 
- Cefalea
 
- (Mastodinia) Dolore alle mammelle
 
- Azione favorente l'Obesità
 
- Azione favorente l'intolleranza glucidica
 
- Azione favorente la policistosi ovarica
 
- Azione di ostacolo alla fertilità a vari livelli compreso abortività precoce spontanea
 
- Frigidità sessuale
 
Prolattina alta e gravidanza
 
La prolattina è un ormone necessario in gravidanza, dove i suoi livelli possono raggiungere e superare i 300 ng/ml. Nel caso in cui siano state fatte, al fine di ottenere una gravidanza, terapie antiprolattinemiche, è sufficiente interromperle appena ci si accorge di essere in gravidanza, in questo caso non ci saranno conseguenze nel sul feto ne sull'andamento della gravidanza. Solo nel caso di adenomi prolattino secernenti, con produzioni abnormi di prolattina, si potrà continuare, sotto controllo medico, la terapia antiprolattinemica, anche in gravidanza.
 

Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo

Gravidanza inattesa dopo i 40
In Inghilterra il numero di donne tra i 40 e i 44 anni che ricorre all'aborto è pari a quello delle under 16. Molte cred...
4
Infertilità: scarse le conoscenze degli ad...
È in aumento tra gli adolescenti il livello di ignoranza riguardo i fattori che possono causa infertilità, e le conoscen...
3
Rimanere incinta subito
Una breve guida per accelerare l'arrivo della gravidanza: le cose da fare per aumentare le possibilità di rimanere incin...
3
La temperatura corporea basale
Esistono 3 indizi naturali di fertilità autovalutabili dalla donna, che sono la temperatura corporea casale (TB), il mu...
3