La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

Bambini d`estate: istruzioni per l`uso

Riza, 4.6.2011
Il caldo e l’intensa attività tipica delle vacanze provocano nei bambini piccoli stanchezza, disturbi del sonno e fastidi intestinali: ecco come combatterli con gli integratori naturali più indicati per loro

image
/21


 

 

Per i bambini l'estate è un momento di grande sfogo e di divertimento fin dalla più tenera età.

I genitori, però, sanno anche che le alte temperature, la vita fuori casa lontano dalle proprie abitudini e magari la diversa qualità del cibo potrebbero creare qualche ostacolo alle ferie dei bambini.

La stanchezza, la sudorazione abbondante, i problemi alimentari e intestinali o i disturbi del sonno possono fare la loro comparsa all'improvviso e dare qualche preoccupazione che può aumentare soprattutto se i bambini sono ancora molto piccoli.

 

Per aiutare i genitori a gestire questi piccoli "incidenti di percorso", esistono degli integratori naturali specifici e delle regole di igiene alimentare che rinforzano la salute dei bambini piccolissimi e li aiutano ad affrontare meglio gli stress da vacanza.

 

 

Acqua e latte: li dissetano e li nutrono al meglio

 

Non è prudente somministrare a bambini sani i normali integratori in fiale o pastiglie che sono concepiti per gli adulti e venduti in farmacia: fondamentale è invece, prima d'ogni altra cosa, alimentarli in maniera equilibrata, eventualmente aumentando la quantità di liquidi assunti sotto forma di acqua naturale e succhi di frutta.

 

Se i bambini sono piccoli e prendono ancora il latte, quest'ultimo non dovrà mai mancare anche in vacanza: oggi esistono in commercio pratici latti liquidi in tetrapack, che non necessitano di essere né diluiti né riscaldati e per la loro ricchezza in vitamine, proteine e fibre, sono equiparabili al latte materno.

Ideali anche i latti vegetali di riso e di soia, ottimi da gustare a temperatura ambiente: sono bevande leggere che che saziano i bambini e danno loro energia.

 

 

Frutta e fermenti lattici aiutano l'intestino

 

Al di là dei rimedi di emergenza, restano sempre fondamentali gli stili di vita: bisogna cercare, anche se fuori casa, di osservare orari, ritmi di vita ed alimentazione adeguati ai bambini ed alla loro età specifica, soprattutto se molto piccoli.

Specialmente se siete all'estero è necessario fare molta attenzione a non utilizzare l'acqua del rubinetto ed il ghiaccio per dissetare i piccoli, ma utilizzare bottiglie sigillate.

 

Da bere andranno benissimo le bibite non gasate, il tè freddo o i succhi di frutta confezionati.

Tra la frutta, meglio quella da sbucciare e più ricca di acqua, come anguria e melone.

È da preferire il pesce alla carne, mentre la pasta, con condimenti leggeri, meglio se vegetali, è sempre ammessa.

 

 

In particolare, per specifiche fasce d'età, ricordiamoci che:

 

  • 0-2 anni: se i vostri bambini hanno meno di 2 anni, lo stile alimentare dovrà restare totalmente invariato. Al massimo si può aggiungere una maggiore quantità di acqua.

 

  • 2-6 anni: a questa età, l'assunzione di fermenti lattici può aiutare in caso di problemi intestinali. Possono essere prescritti anche degli antidiarroici leggeri e specifici per bambini se si prevede un viaggio a latitudini molto calde.

 

 

Se la pressione si abbassa troppo

 

Quando ciò accade a causa del caldo ed i bambini hanno almeno 3 anni, ci sono in commercio ottimi prodotti omotossicologici come ad esempio Aurum Heel N Tropsen in gocce.

Se ne consigliano 5 gocce al bisogno diluite in mezzo bicchiere di acqua tiepida e zuccherata.

Se il disagio persiste consultare un pediatra.

 

 

In caso di mal d'auto

 

In caso di nausea provocata dai viaggi in macchina, si può ricorrere a Cocculus Heel alla dose di 5 gocce prima di partire, che andranno ripetute ogni mezz'ora circa durante tutta la durata del viaggio e sempre in poca acqua zuccherata.

 

 

Quando il caldo disturba il sonno

 

In questo caso è ideale il rimedio omotossicologico Abbé Chaupitre n° 7: al lattante ne va data una goccia 2 o 3 volte al giorno, mentre dai 2 anni in poi si aumenta a 3 gocce, da somministrare 1-3 volte al giorno in poca acqua tiepida.

fonte: Riza.it


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo

Cos`è l`autismo?
L'autismo è un disturbo dello sviluppo della funzione cerebrale causato da alterazioni neurobiologiche, che comporta s...
6
Come scegliere il giocattolo adatto?
Il dinosauro di plastica o il trenino di legno? Le dieci regole per scegliere il giocattolo a misura di bambino
6
Ferite dei bambini: cosa fare
Una mini-guida per sapere come intervenire quando il bambino si ferisce o si taglia. Parola d'ordine: mantenere la calma
4
La Riforma Gelmini: il testo, gli approfon...
Si è parlato e si parla moltissimo di Riforma Gelmini. Quest' articolo cercera di fornire alcuni spunti di riflessione, ...
4