La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

Bambini d`estate: istruzioni per l`uso

Riza, 4.6.2011
Il caldo e l’intensa attività tipica delle vacanze provocano nei bambini piccoli stanchezza, disturbi del sonno e fastidi intestinali: ecco come combatterli con gli integratori naturali più indicati per loro

image
/21


 

 

Per i bambini l'estate è un momento di grande sfogo e di divertimento fin dalla più tenera età.

I genitori, però, sanno anche che le alte temperature, la vita fuori casa lontano dalle proprie abitudini e magari la diversa qualità del cibo potrebbero creare qualche ostacolo alle ferie dei bambini.

La stanchezza, la sudorazione abbondante, i problemi alimentari e intestinali o i disturbi del sonno possono fare la loro comparsa all'improvviso e dare qualche preoccupazione che può aumentare soprattutto se i bambini sono ancora molto piccoli.

 

Per aiutare i genitori a gestire questi piccoli "incidenti di percorso", esistono degli integratori naturali specifici e delle regole di igiene alimentare che rinforzano la salute dei bambini piccolissimi e li aiutano ad affrontare meglio gli stress da vacanza.

 

 

Acqua e latte: li dissetano e li nutrono al meglio

 

Non è prudente somministrare a bambini sani i normali integratori in fiale o pastiglie che sono concepiti per gli adulti e venduti in farmacia: fondamentale è invece, prima d'ogni altra cosa, alimentarli in maniera equilibrata, eventualmente aumentando la quantità di liquidi assunti sotto forma di acqua naturale e succhi di frutta.

 

Se i bambini sono piccoli e prendono ancora il latte, quest'ultimo non dovrà mai mancare anche in vacanza: oggi esistono in commercio pratici latti liquidi in tetrapack, che non necessitano di essere né diluiti né riscaldati e per la loro ricchezza in vitamine, proteine e fibre, sono equiparabili al latte materno.

Ideali anche i latti vegetali di riso e di soia, ottimi da gustare a temperatura ambiente: sono bevande leggere che che saziano i bambini e danno loro energia.

 

 

Frutta e fermenti lattici aiutano l'intestino

 

Al di là dei rimedi di emergenza, restano sempre fondamentali gli stili di vita: bisogna cercare, anche se fuori casa, di osservare orari, ritmi di vita ed alimentazione adeguati ai bambini ed alla loro età specifica, soprattutto se molto piccoli.

Specialmente se siete all'estero è necessario fare molta attenzione a non utilizzare l'acqua del rubinetto ed il ghiaccio per dissetare i piccoli, ma utilizzare bottiglie sigillate.

 

Da bere andranno benissimo le bibite non gasate, il tè freddo o i succhi di frutta confezionati.

Tra la frutta, meglio quella da sbucciare e più ricca di acqua, come anguria e melone.

È da preferire il pesce alla carne, mentre la pasta, con condimenti leggeri, meglio se vegetali, è sempre ammessa.

 

 

In particolare, per specifiche fasce d'età, ricordiamoci che:

 

  • 0-2 anni: se i vostri bambini hanno meno di 2 anni, lo stile alimentare dovrà restare totalmente invariato. Al massimo si può aggiungere una maggiore quantità di acqua.

 

  • 2-6 anni: a questa età, l'assunzione di fermenti lattici può aiutare in caso di problemi intestinali. Possono essere prescritti anche degli antidiarroici leggeri e specifici per bambini se si prevede un viaggio a latitudini molto calde.

 

 

Se la pressione si abbassa troppo

 

Quando ciò accade a causa del caldo ed i bambini hanno almeno 3 anni, ci sono in commercio ottimi prodotti omotossicologici come ad esempio Aurum Heel N Tropsen in gocce.

Se ne consigliano 5 gocce al bisogno diluite in mezzo bicchiere di acqua tiepida e zuccherata.

Se il disagio persiste consultare un pediatra.

 

 

In caso di mal d'auto

 

In caso di nausea provocata dai viaggi in macchina, si può ricorrere a Cocculus Heel alla dose di 5 gocce prima di partire, che andranno ripetute ogni mezz'ora circa durante tutta la durata del viaggio e sempre in poca acqua zuccherata.

 

 

Quando il caldo disturba il sonno

 

In questo caso è ideale il rimedio omotossicologico Abbé Chaupitre n° 7: al lattante ne va data una goccia 2 o 3 volte al giorno, mentre dai 2 anni in poi si aumenta a 3 gocce, da somministrare 1-3 volte al giorno in poca acqua tiepida.

fonte: Riza.it


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo

Definizione di obesità in età pediatrica
L’obesità può essere definita come un eccesso di tessuto adiposo in grado di indurre un aumento significativo di rischi ...
6
Bambini in casa: prevenire gli incidenti d...
Situazioni pericolose in casa: come mamma e papà possono cercare di prevenirle
4
La febbre
L’aumento della temperatura corporea al di sopra dei valori normali significa che il bambino ha la febbre. Può essere co...
4
In calo nel mondo la mortalità infantile
Si abbassa costantemente nel mondo il numero di decessi di bambini tra 0 e 5 anni. Ma ancora un numero intollerabilmente...
4