La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

I primi sintomi di gravidanza

Miobambino, 4.5.2010
Dalla sonnolenza alla nausea, dal seno più turgido agli sbalzi di umore: ecco quali sono i primi sintomi di gravidanza.

image
/11


 
Quando una donna rimane incinta il suo corpo subisce un delicato processo di adattamento. Le variazioni ormonali collegate al concepimento danno spesso origine ad alcuni tipici sintomi di gravidanza che possono manifestarsi ancora prima della mancata mestruazione.
 
Tali sintomi di gravidanza sono soggettivi e variano moltissimo da donna a donna: possono non comparire affatto, così come manifestarsi per auto-suggestione in donne non gravide. Il contesto socio-culturale e la sensibilità della futura mamma ne influenzano la comparsa e l'entità, pertanto la presenza o meno di una gravidanza in atto può essere confermata esclusivamente da test specifici e da una visita ginecologica.
 
Oltre all'assenza delle mestruazioni, i primi sintomi di gravidanza più comuni sono stanchezza e sonnolenza, causate dall’aumento della concentrazione di progesterone nel sangue. Si tratta di una strategia messa in atto dall'organismo per tutelare la salute dell'embrione, particolarmente vulnerabile nel primo trimestre di gestazione: la donna, costretta al riposo, non si espone a stress eccessivi potenzialmente rischiosi per la gravidanza. Sintomi quindi funzionali, anche se non particolarmente piacevoli.
 
Altri sintomi di gravidanza molto diffusi (circa metà delle future mamme ne soffre) sono la nausea, e il vomito. Alcuni odori o alimenti possono improvvisamente risultare fastidiosi o disgustosi; altri, al contrario, diventano appetibili e desiderabili. Anche l'appetito subisce delle variazioni, aumentando o diminuendo a seconda dei casi. Talvolta si verifica anche un aumento della salivazione, mal di testa e vertigini.
 
Un altro cambiamento facilmente osservabile riguarda il seno, che potrebbe ingrossarsi (turgore mammario) per l’azione del progesterone, mentre i capezzoli potrebbero risultare più sensibili e irritabili. Alcune donne avvertono poi una tensione addominale simile a quella del periodo pre-mestruale, pesantezza, gonfiore, stitichezza e il desiderio di urinare più spesso.
 
Le variazioni ormonali possono anche causare sbalzi di umore, irritabilità, sensibilità accentuata ed episodi di malinconia.
 
La maggior parte di questi primi sintomi di gravidanza (sintomi che paradossalmente vengono definiti “disturbi simpatici” dal nome del sistema nervoso simpatico che li regola) scompare dopo i primi tre mesi. Se però i malesseri dovessero protrarsi e riproporsi con eccessiva frequenza o particolare intensità, è bene consultare il proprio medico.
 
Fisiologia del travaglio
Il travaglio di parto assume un valore importante per la gravida perché in esso si assommano tutte le paure, le tensioni...
4
Anestesia epidurale: le 7 domande più freq...
Il dott. Antonio Natta, Medico Chirurgo Specialista in Ginecologia ed Ostetricia, risponde alle domande più frequenti su...
4
Lavoro, congedo e maternita`
Anche le madri che hanno un contratto di lavoro a tempo determinato hanno diritto al congedo obligatorio.
4
I formaggi durante la gravidanza
Durante la gravidanza è bene fare attenzione ai formaggi. Il rischio principale è contrarre la listeriosi, un'infezione...
3


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo


Sondaggio

shampoo colorante?
supermommy77

Ciao mamme!sono alla 29 sett. cosa mi consigliate a proposito dello shampoo colorante? La parrucchiera mi ha assicurato che non ci sono problemi voi che ne pensate? Grazie

si l ho fatta (54%)

no sconsiglio (46%)


Voti in tutto: 56

Grazie della risposta. Hai già risposto a tutte le inchieste attuali. Intanto puoi creare una nuova inchiesta anche tu.