La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

L`importanza di leggere libri ai bimbi

Miobambino, 18.9.2010
Leggere i libri ai bambini fin dai primi anni di vita aiuta loro a sviluppare creatività, memoria e abilità cognitive complesse. L’importante è farlo nei modi e nei momenti giusti.
Parole chiave:

image
/11


 

I libri stimolano lo sviluppo delle abilità cognitive dei bambini

Gli studi di pedagogia hanno mostrato l'importanza di coinvolgere precocemente i bambini nella lettura.

Eppure sono ancora tanti i genitori che, per ragioni diverse, preferiscono "affidare" il proprio bambino alla tv.

In fondo, si chiederà qualcuno, che differenza c'è tra il sentire raccontare le storie da me o dalla televisione?

E qui sta l'errore, perché in questo modo priviamo i nostri bambini di un'opportunità in più per crescere: leggere un libro ad alta voce insieme a loro, anche se molto piccoli, li aiuta a sviluppare prima e meglio non solo le loro capacità intellettive, ma anche il modo di relazionarsi con il mondo esterno.

Se molta parte dell'evoluzione del cervello umano, infatti, è pre-programmata fin dal periodo pre-natale, è nei primi due-tre anni di vita che la quantità di materia grigia può raddoppiare se opportunamente "sollecitata".

La lettura di un libro ad alta voce da parte di mamma e papà, chiamando in gioco abilità cognitive come la memoria, la creatività, la comprensione, assicura che questo processo di modellamento cerebrale si compia nella maniera più ampia e completa possibile per il bambino.

 

Come leggere i libri ai bambini?

Per suscitare l'interesse dei nostri bambini è necessario imparare a "recitare il testo" dei libri: leggere con ritmi differenti, modulare la voce, magari creando le voci dei diversi personaggi e soffermarsi su passi significativi rallentando il ritmo.

Attraverso il tono della nostra voce, la postura del corpo, la gestualità, l'espressione del volto, trasmettiamo infatti ai bambini il significato e i sensi più profondi del testo, che il piccolo assorbe ancora prima di comprendere il significato delle parole.

Il piccolo, inoltre, si abituerà all'ascolto e aumenterà i suoi tempi di attenzione.

Crescerà così nel bambino la curiosità e il desiderio di imparare a leggere i libri da solo.

 

È più facile coinvolgere il nostro bambino alla lettura se starà in braccio o seduto vicino a noi.

Il modo migliore per stimolarlo, poi, è fargli delle domande ("Cosa succederà adesso?") e lasciargliele fare.

E se chiede di leggere sempre lo stesso libro?

Armarsi di pazienza e, anche se annoia noi, pensare che probabilmente proprio quella storia stimola lui.

 

Quando è il momento di leggergli un libro?

Il momento della lettura dovrebbe diventare per i nostri bambini un appuntamento "fisso", atteso con impazienza. Per questo l'ideale è riservargli momenti precisi della giornata: prima della nanna, dopo i pasti e comunque quando si è tranquilli.

I momenti d'attesa possono essere altrettanto validi per leggere dei libri: un viaggio in aereo sarà meno noioso, una visita dal dottore sarà meno carica di ansia con un bel libro colorato da sfogliare insieme a mamma e papà.

La lettura sarà infine di conforto ai bambini quando sono malati, costretti nel lettino senza poter giocare.

L'importante è essere rilassati. Se siamo nervosi e stanchi, meglio lasciare perdere.

fonte: www.riza.it


Come festeggiare il suo primo compleanno
Il primo compleanno di un bambino diventa spesso un evento sociale, un'occasione gioiosa per la famiglia e genitori. Ecc...
4
Se il bambino ingerisce un corpo estraneo...
Basta un attimo di disattenzione e i bambini possono ingoiare qualunque cosa.. ecco cosa fare e quando chiamare il medic...
4
Ferite dei bambini: cosa fare
Una mini-guida per sapere come intervenire quando il bambino si ferisce o si taglia. Parola d'ordine: mantenere la calma
4
I nonni baby-sitter
Lasciare i bambini in compagnia dei propri nonni comporta molti benefici per adulti e piccini. Ma a volte è meglio evita...
4


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo


Sondaggio

scelta nome
angie83

Ciao sono tanto indecisa e alla 21set_timana. Mi aiutate a scegliere uno di questi nomi per piacere? grazieeeeeeeeeee

thomas (16%)

diego (19%)

edoardo (18%)

federico (27%)

nicholas (20%)


Voti in tutto: 1051

Grazie della risposta. Hai già risposto a tutte le inchieste attuali. Intanto puoi creare una nuova inchiesta anche tu.