La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

Partorire, che paura!

Miobambino, 17.9.2010
Le donne che si avvicinano al momento del parto si sentono spesso in pericolo e cadono vittime dell’ansia: ecco qualche dritta per vivere al meglio questa incredibile esperienza
Parole chiave:

image
/11


Oggi le tecniche di assistenza medica hanno raggiunto alti livelli di sicurezza, i rischi di mortalità sono ridotti praticamente a zero ed è possibile ridurre il dolore.

Ma nonostante tutto questo le donne che temono il momento del parto e che lo vivono con ansia sono in costante aumento. 

 

L'ansia da parto

Questa intensa forma d'ansia contrasta con il piglio sicuro e un po' fatalista che avevano le nostre nonne o anche le donne che vivono oggi in Paesi con molta minore assistenza (Africa, Sudamerica e gran parte dell'Asia).

Nei Paesi ricchi il parto viene sentito intimamente come qualcosa di pericoloso. I motivi sembrano molteplici. Primo tratutti è che la donna occidentale moderna, in genere, teme molto il dolore fisico perché non vi è più abituata, abituata com'è a utilizzare farmaci antidolorifici in dosi massicce.

 

La paura di doversi affidare ad altri

Questo, insieme al fatto di essere molto centrata sulla dimensione "mentale" per riuscire a sostenere una vita fatta di molti impegni e di lavoro/carriera, allontana la donna dalla percezione piena del proprio corpo, che conosce poco e di cui teme di perdere il controllo.

Il parto del resto è qualcosa che si innesca in lei (le contrazioni, la rottura delle acque, il bimbo che preme per uscire) e che va accompagnato, non guidato.

Non solo: è soprattutto un evento che la obbliga ad affidarsi, cosa che soprattutto le donne con atteggiamento psichico "maschile" fanno più fatica a fare. 

 

Mille preoccupazioni

Le notizie di malasanità e di casi sporadici in cui le cose sono andate male aumentano poi la paura, nonostante i molti esami diagnostici rassicuranti, che il bimbo non sia sano.

Il fatto che il partner possa assistere al parto aiuta solo quando egli non sia a sua volta in preda all'agitazione e all'ansia.

Il tutto crea una preoccupazione molto anticipata rispetto all'evento, che turba la gravidanza.

Ma ricordiamoci che il corpo della donna sa sopportare tantissimo e la motivazione fa attingere a risorse impensabili. 

 

Le strategie anti-ansia:

  • Non chiedere qua e là

Non farti riempire la testa delle "storie da parto" di amiche o parenti, magari pure un po' drammatiche o al contrario sdolcinate. Via il sentito dire.

 

  • Scegli bene il medico

Devi trovarti bene sul piano tecnico ma soprattutto umano. Che sia disponibile in caso di dubbi e ansie. Sceglilo tu, è molto importante.


  • Informati bene

Una conoscenza vera aiuta molto: ci sono corsi ben fatti che preparano psicologicamente e fisicamente. Non sottovalutarli.

 

  • Se temi troppo il dolore, allevialo

Esistono oggi tecniche per eliminare o alleviare la sofferenza fisica. Chiedi quanto c'è da sapere e non farti influenzare dai giudizi degli altri, o da chi dice che del parto bisogna vivere tutto, anche i dolori.

 

  • Non censurare la tua ansia

Anche se è un evento naturale, è comunque un grande evento: esprimi la tua paura. Possono essere alcuni colloqui di supporto psicologico.

Fisiologia del travaglio
Il travaglio di parto assume un valore importante per la gravida perché in esso si assommano tutte le paure, le tensioni...
7
Assegni di maternità
La legge aiuta anche le madri che al momento del parto non lavorano. L'assegno dello Stato é previsto per cittadine ital...
4
Gestire gli attacchi di fame in gravidanza
Mangiare meno, meglio e più volte al giorno: questi sono i consigli degli esperti per le donne in gravidanza (e non solo...
3
I formaggi durante la gravidanza
Durante la gravidanza è bene fare attenzione ai formaggi. Il rischio principale è contrarre la listeriosi, un'infezione...
3


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo


Sondaggio

Sesso del nascituro
GioiaStella

volete sapere il sesso del nascituro o preferite avere una sorpresa?

voglio sapere il sesso (93%)

preferisco la sorpresa (7%)


Voti in tutto: 97

Grazie della risposta. Hai già risposto a tutte le inchieste attuali. Intanto puoi creare una nuova inchiesta anche tu.