La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

Quanti chili si prendono in gravidanza?

Miobambino, 20.8.2013
È impossibile stabilire a priori quanto sia giusto o possibile ingrassare in gravidanza: molto dipende dal regime alimentare e anche dall’indice di massa corporea, IMC, di ciascuna futura mamma

image
/11


 

 

Durante la gravidanza avvengono una serie di cambiamenti anche sostanziali nel metabolismo e, di conseguenza, l’organismo si comporta in maniera differente rispetto al normale.

Pensare di poter mangiare in più perché, come si diceva una volta, in gravidanza bisogna mangiare per due è profondamente errato, in effetti era semplicemente una scusa che si adduceva più per se stesse per darsi alla pazza gioia, o quasi, dal punto di vista alimentare.

 

 

Per cercare di quantificare l’aumento ponderale giusto bisogna dividere il periodo di gravidanza in tre trimestri.

 

  1. Durante il primo, che poi è il periodo più delicato di tutta la gravidanza, di norma non si verifica un aumento ponderale, anzi, addirittura si potrebbe anche perdere qualche chilo per colpa delle nausee che caratterizzano questo primo trimestre.

  2. Nel secondo, invece, si comincia regolarmente ad incrementare il proprio peso corporeo e un incremento corretto potrebbe essere rappresentato da 6 kg, con una oscillazione in più di 1-2 kg.

  3. Il terzo trimestre, poi, è quello nel quale l’aumento è più evidente, non tanto in kg, ma soprattutto indimensioni. Un aumento complessivo corretto si dovrebbe aggirare tra i 9 e i 12 kg, quei chili che poi è anche facile perdere dopo il parto.


Ma come è possibile aumentare di 9-12 kg, se poi alla fine il bambino peserà mediamente intorno ai 3,5 Kg?

L’utero pesa circa 900 g, la placenta altri 500 g, il volume sanguigno maggiore che rappresenta un altro 1,5 kg, le riserve lipidiche circa 2-3 kg, la ritenzione idrica altri 2 kg e, infine, il seno con altri 400 g buoni.

 

Sommando il tutto, si arriva a quei fatidici 9-12 kg che sarebbe corretto acquisire durante la gravidanza.

 

Naturalmente, se nel corso dei rispettivi trimestri ci si rende conto che l’aumento ponderale non è corretto, per eccesso o per difetto, è necessario rivolgersi al proprio medico.

 

Il bambino durante la gravidanza mangerà ciò che mangia la mamma, per cui è necessario adottare una dieta sana ed equilibrata, evitando tutti quegli alimenti che potrebbero essere dannosi per la sua salute.

 

È necessario che durante la gravidanza la gestante si comporti con estremo equilibrio e che si rivolga al cibo responsabilmente, senza eccessi e ovviamente anche senza drastici tagli. È ovvio che, qualsiasi dieta che è stata fatta in precedenza, deve lasciare il posto ad una alimentazione sana ed equilibrata, niente di estremo in un senso o nell’altro, niente che possa poi condizionare il futuro del bambino che, è bene ricordarlo, è in questo periodo che farà le sue scelte, nel senso che è durante la gravidanza che si influenzeranno i gusti futuri del bambino.

Per cui, equilibrio, buon senso, nessuna esagerazione in un senso o nell’altro, e tutto andrà per il meglio.

 

I rimedi fitoterapici da evitare in gravid...
Prima di iniziare un trattamento fitoterapico in gravidanza è indispensabile consultare uno specialista: alcune piante s...
4
Gemelli multipli nel secondo trimestre
Il secondo trimestre e' molto importante per i gemelli multipli. Finalmente potranno muoversi e mettersi in contatto.
4
Sogni e incubi in gravidanza
Durante la gravidanza si sogna più del solito e spesso i sogni diventano assurdi, se non paurosi o angoscianti. È un fen...
3
I primi sintomi di gravidanza
Dalla sonnolenza alla nausea, dal seno più turgido agli sbalzi di umore: ecco quali sono i primi sintomi di gravidanza.
2


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo


Sondaggio

tempi del concepimento
paperina76

quanto tempo ci avete messo a concepire vostro figlio?

meno di 3 mesi (50%)

dai 3 ai 6 mesi (22%)

meno di 1 anno (9%)

oltre 1 anno (19%)


Voti in tutto: 193

Grazie della risposta. Hai già risposto a tutte le inchieste attuali. Intanto puoi creare una nuova inchiesta anche tu.