La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

Aumento di peso lento nel bambino dopo i primi mesi

Jack Newman, 4.5.2010
A volte, bambini che crescono bene con il solo latte materno per i primi mesi di vita, possono cominciare a rallentare di peso dai 2 ai 4 mesi.

image
/11


L’allattamento al seno è il modo più naturale e normale di nutrire neonati e bambini. Assumere per normale l’allattamento con alimentazione artificiale porta poi a commettere il grave errore di dare alle mamme informazioni erronee circa la crescita adeguata dei bambini.
 
In alcuni casi una malattia del bambino può portare ad un rallentamento nell’ aumento del peso rispetto a quanto ci si aspetti. Integrare con la formula non cura la malattia e può invece privare il bambino dei benefici dell’ allattamento al seno esclusivo. Potete dire quando il bambino sta prendendo il latte e quando no (vedi sotto). Se il bimbo non beve è difficile che sia lui ad avere una malattia quanto facile che sia la mamma ad avere scarsa montata lattea. Il caso più comune di aumento troppo lento di peso nelle prime settimane di vita del bambino è che la mamma ha una diminuzione della produzione lattea.
 
Perché la vostra produzione lattea dovrebbe diminuire?
 
1. Avete preso la pillola anticoncezionale. Se lo avete fatto interrompetene l’assunzione. Ci sono altri metodi per prevenire una gravidanza oltre agli ormoni.
 
2. Siete incinte.
 
3. State cercando di allungare i tempi tra le poppate, o insegnare al bambino a dormire anziché mangiare la notte. Se questo è il vostro caso nutrite il bambino quando ha fame o si sta succhiando la manina.
 
4. State usando il biberon troppo spesso. Perfino quando la vostra produzione lattea è buona, dare il biberon troppo di frequente insegna al bambino a non attaccarsi al seno poiché si aspetta un flusso rapido di latte. Con un flusso lento il bambino potrebbe allontanarsi dal seno diminuendo il tempo di poppata e pure la produzione di latte nella madre.
 
5. In rare occasioni Uno shock emotivo può diminuire la produzione lattea.
 
6. Talvolta una malattia, specie se associata a febbre può diminuire la produzione lattea. E altrettanto la mastite. Una malattia materna non diminuisce in genere la produzione lattea.
 
7. State facendo troppe cose insieme. Non dovete essere delle super mamme. Lasciate perdere i lavori domestici. Riposate mente il vostro bambino dorme. Lasciate poppare il bambino mentre riposate.
 
8. Alcuni farmaci possono far diminuire la vostra produzione lattea, tipo alcuni antistaminici (ad es. il Bendryl), e pseudefefrina (Sudafed).
 
9. Un insieme di alcune tra queste cose citate.
 
10. Talvolta la produzione lattea diminuisce, specie intorno ai tre mesi di vita del bambino, per nessun motivo apparente.
 
Un’altra ragione ulteriore richiede una spiegazione. Nelle prime settimane di vita i bambini tendono ad addormentarsi al seno quando il flusso del latte è lento (questa lentezza del flusso avviene più di frequente se il bambino non è ben attaccato al seno). Il bambino succhia, dorme e succhia, senza prendere grosse quantità comunque, ma la madre può avere una maggiore discesa di latte di tanto in tanto e il bambino berrà di più. Quando la produzione lattea è abbondante il bambino aumenta bene di peso anche se passa lunghi periodi di tempo al seno a dispetto dell’abbondanza di latte della madre. Comunque alcuni bambini di 6 - 8 settimane di vita o persino più piccoli possono iniziare ad allontanarsi dal seno quando il flusso va lentamente, spesso entro pochi minuti dall’inizio della poppata. Ciò sembra accadere più di frequente in quei bambini cui è stato dato prematuramente il biberon. La mamma metterà il bambino all’altro seno ma poi il bambino farà lo stesso. Potrebbe avere ancora fame ma rifiutare il seno preferendo succhiarsi la mano. E quindi il bimbo non usufruirà di queste discese extra di latte che avrebbe avuto restando attaccato al seno. Così beve meno latte, e la produzione lattea nella mamma può diminuire a causa del suo bere di meno, inoltre il flusso di latte può diventare lento ancora prima ad ogni poppata (poiché vi è meno latte nel seno). Non sempre questo avviene, e molti bambini possono aumentare di peso anche se restano attaccati al seno per un breve periodo di tempo. Possono ancora iniziare ad allontanarsi dal seno e succhiarsi le mani perché vogliono succhiare di più, ma se il loro aumento di peso è buono non vi è alcun motivo per preoccuparsi.
 
Il modo migliore per prevenire tutto questo è attaccare bene al seno il bambino fin dall’inizio. Comunque a molte madri viene detto che il loro modo di attacare al seno è corretto pur non essendolo. Un attaccamento migliore può aiutare, talvolta pur se fatto in ritardo. Usare la compressione aiuta il bambino a bere meglio e di più.
 
Il domperidone a volte incrementa la montata lattea in modo significativo. Non assumetelo se siete incinte in ogni caso.
 
Come capire se il bambino sta effettivamene prendendo dal seno
 
Quando il bambino sta prendendo il latte (e non ne sta prendendo solo perché ha il seno in bocca e sta facendo movimenti di suzione) vedrete una pausa nella punta del suo mento dopo che ha aperto completamente la bocca e prima di richiudere la bocca per succhiare (bocca spalancata-pausa-bocca chiusa). Se voleste dimostrare a voi stesse che questo accade mettete il vostro dito indice o altre dita dentro la vostra bocca e succhiate come se steste succhiando una pagliuzza di fieno. Come succhiate il vostro mento va giù e resta giù finchè state succhiando il dito. Quando smettete di succhiare il vostro mento torna su di nuovo. Questa pausa, che è visibile nel mento del bambino rappresenta una bocca piena di latte se il bimbo è al seno. Più lunga è la pausa, più il bambino sta prendendo. Una volta capito come funziona la pausa vi renderete conto di quante sciocchezze vi vengano propinate riguardo l'allattamento al seno. Tipo queste: Nutrite il bambino per 20 minuti ad ogni seno. Un bambino che succhia in questo modo (con la pausa) per 20 minuti di seguito potrebbe non avere voglia di prendere l’altro seno. Un bambino che mordicchia il capezzolo (e non beve) per 20 ore si staccherà dal seno ancora affamato.
 
Tratto da: http://www.mipaonline.com/rubriche/allattare/allattamento-newman/Aumento%20lento%20di%20peso%20.pdf
Dolore ai capezzoli nell`allattamento
La miglior cura contro i capezzoli infiammati è la prevenzione. La miglior prevenzione è un buon attaccamento del bambin...
5
La "finta" stitichezza del neonato
Questo interessante articolo di Paolo Sarti, comparso nel 2003 sulla rivista pediatrica UPPA e intitolato “Farla: la pri...
5
I 10 errori piú comuni della neo-mamma
Spesso la mamma alle prime armi commette errori grossolani con il suo bebè, per disinformazione o per eccesso di attenzi...
3
Le vaccinazioni raccomandate
Sono raccomandate nel nostro Paese per i nuovi nati le vaccinazioni contro morbillo, parotite, rosolia (MPR), pertosse e...
3


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo