La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

Come rendere tuo figlio sicuro di sé

Miobambino, 31.5.2011
Puoi alimentare il senso di sicurezza in tuo figlio o di tua figlia fin dai primi anni. Come? Mostrando interesse e la giusta attenzione alle sue opinioni e ai suoi desideri

image
/21


 

I gesti quotidiani 

Sono le azioni più semplici e spontanee, quelle cose che capitano all'improvviso, che fanno sentire il tuo bambino davvero speciale.

Al contrario, sommergerlo di giochi e regali rischia solo di renderlo insicuro.

Ti parla ore di Batman che vola, del drago che viene a trovarlo quando lui è da solo, dei giochi che ha fatto con i suoi compagni?

Anche se le cose che ti dice possono sembrarti futili o prive di importanza, devi sempre ricordare che quello di cui ti parla è il suo mondo e che, spesso, raccontando di qualcun altro parla di se stesso: se non mostri interesse per le piccole cose, non ti racconterà neanche le grandi!

 

Valorizza i suoi successi

Un bel voto a scuola, la prima nuotata senza braccioli, far pace con l'amichetto dopo una brutta lite: per il tuo bambino sono la prova che può affrontare e superare le difficoltà.

Per esempio: «Ma lo sai che nuoti molto meglio dell'ultima volta che ti ho visto? Quante vasche riesci a fare ora?»; oppure: «Ma come hai disegnato bene questa barca. Sembra muoversi nel vento...».

Lodandolo è come se gli dicessi: «Hai tutto quel che ti serve per farcela», un'iniezione di fiducia e di ottimismo per il futuro.

 

Proteggilo con le regole

Un bambino che può fare sempre quello che vuole può sentirsi abbandonato, in balia di se stesso, non certo felice.

Avere regole chiare da seguire lo rende più spedito nell'agire e gli toglie il peso di dover decidere cosa è bene per lui quando è incapace di farlo o di doversi addossare responsabilità per gli eventuali errori che può commettere.

 

A braccia aperte

Non è vero che gli abbracci li rendono viziati e stucchevoli.

La fisicità è stato il vostro primo canale di comunicazione, e continua a essere importante.

Un abbraccio, un bacio, sono parole dette con il corpo: il modo più diretto per fargli sentire quanto lo ami, che comprendi il suo stato d'animo o le sue preoccupazioni, che su di te potrà sempre contare.

 

Rispetta il suo carattere

 Un bambino timido sarà felice di festeggiare il suo compleanno a casa con mamma e papà, uno estroverso sarà al settimo cielo in pizzeria con i suoi amichetti...

Assecondare il suo modo di essere lo fa sentire accettato e gli lascia il tempo di maturare il suo carattere, in modo armonioso, senza traumi e forzature.

Piuttosto facciamogli conoscere i suoi punti di forza, per esempio: «Magari fossi bravo come te con il computer!» oppure: «Lo sai che sei proprio un ottimo diplomatico: riesci sempre a trovare un accordo con tuo fratello...».

fonte: www.riza.it


Bambini e prove allergiche
Molte mamme che sospettano che il loro bambino soffre di allergia si chiedono quando si possono fare le prove allergiche...
4
Dislessia
Vi siete mai chiesti quali difficolta incontra a scuola un bambino dislessico?
4
Decalogo della mamma felice
Una mamma serena non sta solo bene con se stessa ma anche coi figli: è importante seguire alcuni consigli pratici per se...
3
I danni che provocano i genitori iperprote...
I primi anni sono fondamentali per lo sviluppo cognitivo ed emotivo dei nostri bambini. Imparare a proteggerli senza sof...
3


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo