La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

Foglie di cavolo contro l’ingorgo mammario

Jack Newman, 4.5.2010
Le madri che allattano al seno possono avere dei problemi. Uno di questi è l'ingorgo mammario, che si può prevenire con delle semplici foglie di cavolo verde

image
/11


Eventuali ingorghi mammari seri compaiono all’incirca nel terzo o quarto giorno dopo il parto.

Possono essere prevenuti attaccando bene il bambino al seno e facendo in modo che beva fin dai primissimi giorni.

Se avete ingorghi cercate di aspettare che si risolvano spontaneamente entro 1 o 2 giorni senza bisogno di cure. Proseguite con l’allattamento al seno, assicurandovi che il bimbo beva bene.

Le foglie di cavolo verde sembrano essere molto efficaci nel far diminuire l’ingorgo molto più velocemente di impacchi con il ghiaccio o altri trattamenti.

Se non siete capaci di far attaccare bene il bambino, iniziate con le foglie di cavolo, tiratevi il latte e datelo al bambino con un cucchiaio, una tazza, le dita o il contagocce e chiedete aiuto al più presto.


1. Prendete del cavolo verde

2. Schiacciate le foglie con un batticarne se queste non si adattano alla forma del vostro seno.

3. Avvolgete le foglie di cavolo intorno al seno e lasciatevele per almeno 20 minuti. Due volte al giorno è sufficiente. Normalmente basta fare questo trattamento per due o tre volte, se non di meno. Qualcuno vi dirà di fare questa cura dopo ogni poppata e di lasciare le foglie finchè non appassiscono. Alcuni si dicono convinti che questo trattamento aiuti nell’incrementare la montata lattea.

4. Interrompete questo trattamento non appena l’ingorgo inizia a diminuire e voi state meglio.

5. Impacchi con ghiaccio possono anch’essi aiutare.

6. Se siete una di quelle donne che sviluppa una grossa protuberanza sotto l’ascella dopo circa 3 o 4 giorni dal parto, potete usare le foglie di cavolo anche in quell’area.

 

foto: Bil lLongshaw

Allattare: la posizione sdraiata
L'allattamento da sdraiata è molto comodo, soprattutto per le poppate notturne: vediamo quali sono i vantaggi e quali so...
5
La "finta" stitichezza del neonato
Questo interessante articolo di Paolo Sarti, comparso nel 2003 sulla rivista pediatrica UPPA e intitolato “Farla: la pri...
4
Bebè nuotatori
Nuotare stimola l'intelligenza del neonato e ne favorisce lo sviluppo psico-motorio e il relax
3
Allattamento (materno-artificiale-misto)
Per alimentare il neonato l'allattamento al seno costituisce certamente la miglior soluzione. Basti pensare che il latte...
3


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo


Sondaggio

preferenza
Unacoppia

non sono in dolce attesa-ma quale nome preferite tra questi 4?

Linda (25%)

Azzurra (35%)

Stella (24%)

Susanna (17%)


Voti in tutto: 165

Grazie della risposta. Hai già risposto a tutte le inchieste attuali. Intanto puoi creare una nuova inchiesta anche tu.