La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

I morsi al seno durante l`allattamento

Miobambino, 6.3.2015
Come comportarsi se il bambino prende l'abitudine (dolorosissima) di mordere il capezzolo durante la poppata

image
Allattamento
/11



A partire dai sei mesi può succedere che il bambino morda il capezzolo durante l'allattamento: di solito questo avviene perché ha bisogno di alleviare il disagio causato dal processo di dentizione.
Altre ragioni possono essere un raffreddore o un'otite (è difficile deglutire quando si ha il naso chiuso), oppure lo stress, ma si può anche trattare di un modo per richiamare l'attenzione della mamma.
Cosa fare per evitare questo doloroso inconveniente?
Comunica con lui
Normalmente è sufficiente la tua reazione istintiva (magari accompagnata da un piccolo rimprovero) per far capire al bambino che ha fatto qualcosa che non va bene. Forse i nostri bambini non capiscono esattamente ciò che diciamo, ma il tono e l'atteggiamento sono facili da comunicare quando parliamo, così può valere la pena dire al bambino, con fermezza ma senza spaventarlo, che mordere fa male o che non deve mordere la mamma.
Controlla la posizione 
Se il bambino è attaccato bene al seno e succhia e deglutisce attivamente il latte è impossibile che morda: per morderti deve smettere di succhiare e far scivolare il capezzolo verso le gengive. Osservando il suo comportamento puoi anticipare il morso: in genere, quando il bambino comincia a sentirsi sazio, la tensione nei muscoli delle sue guance cambia e il capezzolo gli scivola dalla bocca. Allontanalo dal seno appena ti accorgi che terminato la poppata e non farlo addormentare mentre allatta al seno. Quando noti che ha terminato, infila il mignolo all'angolo della sua bocca, tra le gengive, e lascia che il capezzolo scivoli fuori tenendo sempre il mignolo in posizione, proteggendolo da possibili morsi. Allontanare di scatto il bambino è una risposta naturale e quasi automatica, ma può solo peggiorare le cose irritando il capezzolo.
La posizione in cui è tenuto il bambino è importante: occorre aiutarlo a stare vicino a te al punto da non potersi spingere via troppo facilmente. Se il bimbo fatica ad attaccarsi al seno, potrà spostarsi facilmente e quindi mordere. 
Puoi eventualmente offrirgli un giocattolo per la dentizione, incoraggiando a mordicchiare quello in alternativa al tuo capezzolo.
Se la causa è il raffreddore
Quando la causa è un raffreddore, una posizione più eretta può aiutare il bambino a respirare meglio. Chiedi al pediatra quale rimedio puoi usare per liberargli il nasino. Il bambino a volte popperà meglio se gli offri il seno mentre cammini.
 


A partire dai sei mesi di età può succedere che il bambino morda il capezzolo durante l'allattamento: di solito questo avviene perché ha bisogno di alleviare il disagio causato dal processo di dentizione.
Altre ragioni possono essere un raffreddore (è difficile deglutire quando si ha il naso chiuso), oppure lo stress, ma si può semplicemente trattare di un modo per richiamare l'attenzione della mamma.


Cosa fare per evitare questo doloroso inconveniente?

  • Comunica con lui

Normalmente è sufficiente la tua reazione istintiva (magari accompagnata da un piccolo rimprovero) per far capire al bambino che ha fatto qualcosa che non va bene. Spiegagli con fermezza (ma senza spaventarlo) che non deve mordere la mamma. Forse se non capirà il significato delle singole parole, ma riuscirai a comunicargli che ha fatto quacosa di sbagliato grazie al tuo tono e all'atteggiamento. 

  • Controlla la posizione 

Se il bambino è attaccato bene al seno e succhia e deglutisce attivamente il latte è impossibile che morda: per morderti deve smettere di succhiare e far scivolare il capezzolo verso le gengive. 

Osservando il suo comportamento puoi quindi anticipare il morso: in genere, quando il bambino comincia a sentirsi sazio, la tensione nei muscoli delle sue guance cambia e il capezzolo gli scivola dalla bocca. Allontanalo dal seno appena ti accorgi che terminato la poppata e non farlo addormentare mentre allatta al seno. Quando noti che ha terminato, infila il mignolo all'angolo della sua bocca, tra le gengive, e lascia che il capezzolo scivoli fuori tenendo sempre il mignolo in posizione, proteggendolo da possibili morsi. Allontanare di scatto il bambino è una risposta naturale e quasi automatica, ma può solo peggiorare le cose irritando il capezzolo.
Puoi eventualmente offrirgli un giocattolo per la dentizione, incoraggiando a mordicchiare quello in alternativa al tuo capezzolo. 
Durante l'allattamento il bambino deve stare vicino a te al punto da non potersi spingere via troppo facilmente: se fatica ad attaccarsi al seno potrà spostarsi facilmente e quindi mordere. 

 

Se la causa è il raffreddore

Quando la causa è un raffreddore, una posizione più eretta può aiutare il bambino a respirare meglio. Chiedi al pediatra quale rimedio puoi usare per liberargli il nasino. Il bambino a volte popperà meglio se gli offri il seno mentre cammini. 








Lo svezzamento vegano
Fino ai 12 mesi i bambini non dovrebbero assumere alimenti di origine animale. La Dottoressa Michela De Petris ci spiega...
4
La "finta" stitichezza del neonato
Questo interessante articolo di Paolo Sarti, comparso nel 2003 sulla rivista pediatrica UPPA e intitolato “Farla: la pri...
3
Estate: in montagna col bebè
L’esposizione al sole ha effetti benefici, a patto che alcune regole vengano rispettate, soprattutto nel primo anno di v...
2
La congiuntivite neonatale
Alcuni neonati possono presentare, dopo alcuni giorni dalla nascita, una secrezione oculare che ostacola la normale aper...
2


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo


Sondaggio

Passegino
tania37

Fino a quando avete usato il passeggino?

Un anno di eta' del bimbo (10%)

La prima camminata del bimbo (9%)

Due anni di eta' (64%)

Tre o piu' anni di eta' (17%)


Voti in tutto: 58

Grazie della risposta. Hai già risposto a tutte le inchieste attuali. Intanto puoi creare una nuova inchiesta anche tu.