La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

Capelli, unghie e peli durante la gravidanza

Miobambino, 20.12.2011
Durante la gravidanza la futura mamma sperimenta molti cambiamenti fisici che non si limitano alle forme del corpo, ma interessano anche la pelle, i capelli e le unghie.
Parole chiave:

image
/21


 

I capelli in gravidanza

Gli ormoni prodotti in gravidanza possono causare cambiamenti molto soggettivi: alcune donne riscontrano ad esempio una crescita più rapida e abbondante dei capelli, che risultano più forti e resistenti alla caduta.

Altre si ritrovano capelli più grassi del solito, altre capelli più secchi, altre ancora notano addirittura un cambiamento del colore!

 

Molte neo mamme perdono una grande quantità di capelli dopo il parto o quando smettono di allattare. Si tratta di una perdita di capelli piuttosto allarmante, ancora più evidente durante il lavaggio e la spazzolatura.

 

In ogni caso si tratta di mutamenti momentanei, che tendono a regredire spontaneamente.

 

La caduta di capelli tipica del post-parto dura in genere della tre-sei mesi e non richiede alcun intervento specifico: si consiglia semplicemente di lavare i capelli con prodotti poco aggressivi e di evitare di stressarli con tinte, permanenti e agenti chimici (che, se utilizzati durante la gravidanza, possono danneggiare la salute del feto: le uniche tinture ammesse sono quelle a base di prodotti esclusivamente naturali).

È poi consigliabile di pettinarli delicatamente, di utilizzare il phon non troppo caldo e di evitare le piastre.

 

Per accelerare la ricrescita dei capelli si possono assumere la L-cisteina o la Vitamina H per via orale o tramite massaggio capillare.

 

 

I peli superflui

Un altro fenomeno piuttosto diffuso tra le mamme durante i mesi di gravidanza è la comparsa di peluria in alcuni parti del corpo (sul viso, sull'addome, attorno ai capezzoli, su gambe o braccia).

 

Niente panico: anche in questo caso si tratta di un fenomeno temporaneo e la peluria dovrebbe regredire spontaneamente nell'arco di sei mesi dal parto. Se non dovesse essere così è possibile sottoporsi a sessioni di laser o di luce pulsata, ma solo dopo aver finito di allattare il piccolo.

 

 

Le unghie

Anche le unghie subiscono alterazioni durante i mesi di gravidanza: in alcune donne tendono ad essere più robuste e a crescere più rapidamente, in altre diventano più delicate e tendono a rompersi con facilità.

 

Ma anche in questo caso i cambiamenti sono solo temporanei.

Se le unghie tendono a rompersi è preferibile tenerle corte ed evitare l'impiego di prodotti chimici come smalti e acetone.

 

 

La cosa davvero importante è che la futura mamma curi soprattutto l'alimentazione, con una buona dieta ricca di frutta e verdura e di alimenti ricchi di vitamina A (latte, formaggio, carote, mango, pomodori ecc..) e molta acqua.

 


Fare sesso in gravidanza
Per voi abbiamo raccolto alcune delle domande più comuni sui rapporti sessuali in gravidanza e le abbiamo poste al nostr...
4
Fisiologia del travaglio
Il travaglio di parto assume un valore importante per la gravida perché in esso si assommano tutte le paure, le tensioni...
4
Le cromosomopatie embrionali
Se la causa del aborto è stata una cromosomopatia, difficilmente ci sarà un altro aborto dovuto a tale causa, quindi p...
3
Visite ed esami in gravidanza
Nella stragrande maggioranza dei casi la gravidanza è un evento fisiologico, che in quanto tale non richiede necessariam...
3


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo