La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

Il legame madre-bambino e l’ossitocina

Miobambino, 15.7.2000
Tra i vari fattori che legano maggiormente mamma e bambino c’è anche un ormone, il cosiddetto ormone dell’amore: l’ossitocina.

image
/11


 

L'ossitocina è un ormone che viene prodotto in maggiori quantità dopo il parto e che fa sì che la mamma provi un sentimento molto forte nei confronti del neonato. Questo comportamento dà luogo a un processo che rafforza il legame tra i due. Molto più che non tra padre e figlio.

 

Che dietro l’amore di mamma ci sia un ormone lo sostengono gli scienziati del Mount Sinai Medical Center di New York e, nonostante gli effetti dell’ossitocina sull’essere umano non siano mai stati chiariti del tutto, sembra che questi possa favorire un legame più forte tra mamma e bambino.

Quello che tuttavia è chiaro è che questa sostanza svolge alcuni ruoli già identificati dagli scienziati; tra questi vi sono due importanti funzioni esercitate durante la gravidanza o subito dopo il parto: la stimolazione del travaglio e l’allattamento.

 

Quello che hanno voluto stabilire i ricercatori è quanto questo ormone potesse influire anche sul legame madre/figlio dato che già altri studi avevano evidenziato il collegamento tra l'ossitocina e i legami di coppia.

«È abbastanza chiaro che l’ormone ossitocina svolge un ruolo nella formazione del legame negli animali, ma per il momento, sappiamo davvero molto poco sulla neurochimica del legame negli esseri umani», ha dichiarato la dottoressa Jennifer Bartz, professore di psichiatria.


La dottoressa Bartz fa altresì notare che l’esatto meccanismo attraverso cui l’ormone può dare avvio allo stretto legame madre/bambino non è chiaro, nonostante si sappia che l’ossitocina interagisce con altri ormoni tutti collegati al comportamento sociale e al piacere.

Questa complessa rete di interazioni biochimiche resta ancora un terreno tutto da esplorare.

 

Una cosa che i ricercatori del Mount Sinai Medical Center sono riusciti però a comprendere è che un ruolo sociale dell’ossitocina è quello di facilitare il riconoscimento di volti che piacciono e il riuscire a distinguerli da quelli che non piacciono.

In parole povere, l’ossitocina promuove la memoria sociale facendoci stabilire delle preferenze da individuo a individuo.

A quanto pare, salvo casi particolari, una preferenza speciale avviene nel caso del proprio bambino. Se questo poi dà dei feedback alla mamma il legame si rafforza maggiormente in un circolo virtuoso.

 

Quello che è apparso ai ricercatori è che se il ruolo dell’ossitocina è stato collegato al parto e all’amore della mamma per il proprio bambino, è pur vero che nessuna evidenza ha ancora dimostrato quali sostanze chimiche potrebbero favorire l’attaccamento delle madri ai loro figli.

fonte: www.lastampa.it



Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo

Le prime 12 ore dopo il parto
È difficile immaginare come ti sentirai all'inizio della tua nuova vita con il bambino. Di sicuro per i primi giorni ti ...
6
Come attaccare bene il bambino al seno
In questo video la Consulente Professionale in Allattamento Materno Martina Carabetta illustra come posizionare il bambi...
5
Le prime parole dei bambini
I bambini possiedono un vocabolario con centinaia di parole e conoscono la grammatica già prima di cominciare a parlare
4
Sederino arrossato: i rimedi naturali
Calendula, elicriso, olio di oliva e talco all’argilla: ecco i rimedi naturali che calmano le irritazioni da pannolino
4