La prima volta su Miobambino? Qui puoi dare un'occhiata a ciò che è Miobambino e come ti può aiutare.   |   Leggi di più    
Miobambino.it utillizza i cookie necessari al funzionamento de sito ed utili per fornire all’utente una migliore esperienza di navigazione e per inviare pubblicità.
Ogni browser ha la possibilità di abilitare o bloccare i cookie. Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per continuare, clicca su "OK”.   Scopri di più.

Credenze popolari e sesso neonato

Dr. Claudio Paganotti , 4.5.2010
Da sempre, la tradizione popolare è stata ricca di credenze e leggende per prevedere in anticipo il sesso del neonato, soprattutto in base ai cambiamenti della madre in gravidanza.

image
/11


Una credenza, che è sopravvissuta fino ad oggi, sostiene che la pancia della mamma assuma forme diverse secondo il sesso del nascituro, anche se le “regole” tramandate sono diverse.
C’e’, infatti, chi sostiene che una mamma con la pancia a punta e il sedere magro avrà una femmina, mentre una mamma con la pancia tonda e i fianchi larghi aspetterà un maschio.

Il detto “pancia a punta non va in guerra” pronostica la nascita di una bimba, che non sarà arruolata nell’esercito.
In altri casi, invece, è trasmessa la regola opposta: maschio se la pancia è a punta, femmina se è tonda.
 
Un’antica convinzione racconta che una mamma con dolori alla gamba sinistra (cioè, con un’infiammazione del nervo sciatico) darà alla luce una bambina: “quando duole l’anca, la femmina non manca”.

Un’altra ancora narra che le cadute accidentali in gravidanza favoriscono la nascita di un maschio: sembra che lo spavento della mamma possa influenzare la determinazione del sesso.

Un’altra, infine, favoleggia che se stando sedute non si riesce ad accavallare le gambe, vuol dire che si è incinta di un maschio.

 
In Sicilia, esistono diverse “prove” per indovinare se una donna partorirà un “masculu” o una “fimmina”.
  • La prima prova, prevede di spremere una goccia di latte dal seno, 10-15 giorni prima del parto, e di versarla in una tazza piena d’acqua. Se la goccia andrà a fondo, è segno che nascerà un maschio.
  • La seconda, prevede sempre di spremere qualche goccia di latte dal seno, verso il 9° mese di gravidanza, ma di cospargergliela nel petto, posandosi sopra una moneta d’argento. Se la moneta rimarrà aderente al latte è segno che verrà un maschio.
  • La terza, consiste nel far sedere a terra la donna gravida. Se nell’alzarsi si girerà dal lato destro nascerà un maschio, se dal lato sinistro una femmina.

 

Infine, nell’isola di Pantelleria una prova prevede di nascondere un paio di forbici sotto il cuscino di una delle due sedie, dove la donna sarà sottoposta a verifica. La gravida sarà invitata a sedersi in una di quelle sedie: se sceglierà la sedia dove ci sono le forbici nascerà un maschio.

Estratto da: C. Paganotti. CREDENZE POPOLARI E SESSO DEL NASCITURO. dentroCASA, n.104, p.200, Luglio 2008, con il gentile permesso del dr. Paganotti  http://www.paganotti.it
Leggi anche:
Maschio o femmina? Scegli tu, facendo sesso così..


Forma e grandezza del pancione in gravidanza
Molte mamme temono che il loro pancione non sia della grandezza “giusta” e si confrontano con le altre mamme. Ma che for...
7
I formaggi durante la gravidanza
Durante la gravidanza è bene fare attenzione ai formaggi. Il rischio principale è contrarre la listeriosi, un'infezione...
6
Perdite di sangue in gravidanza
La presenza di perdite ematiche durante la gravidanza potrebbe essere il sintomo di un problema serio. In caso di sangui...
6
Olio e semi di lino in gravidanza
L'olio e i semi di lino presentano importanti proprietà nutritive, ma un recente studio ha dimostrato che in gravidanza ...
5


Clicca su “Like” e aggiungi il tuo commento su questo articolo